Stampa

Dettagli

Martedì, 30 giugno 2020

Zurigo: le rive dei fiumi e del lago valgono alla Città e al Cantone il Premio Schulthess per i giardini 2020

Riqualificazione della Sihl (varie tappe tra il 2001 e il 2024): Il progetto a lungo termine della Città e del Cantone di Zurigo mira a restituire la Sihl alle persone e alla natura. Lo spazio del e intorno al fiume diventa un’area di svago e ristoro per la popolazione e al contempo accoglie una sempre maggiore biodiversità. (Foto: Pierre Marmy/ Patrimonio svizzero)

Wipkingerpark (2004): Il muro che costeggiava la Limmat necessitava di un urgente risanamento. Si è invece preferito creare un accesso gradinato all’acqua lungo 300 metri. Con la creazione dell’adiacente Wipkingerpark ora c’è anche un nuovo spazio di svago nei pressi di Zürich-West, un’area in forte sviluppo. (Foto: Pierre Marmy/ Patrimonio svizzero)

Cassiopeiasteg (2015): Zurigo è attraversata da un lungofiume pedonalizzato ininterrotto da quando i quasi 300 metri del nuovo pontile hanno permesso di risolvere un ultimo tratto mancante. (Foto: Pierre Marmy/ Patrimonio svizzero)

Limmatauen Werdhölzli (2013): Cantone e Città hanno realizzato sulla Limmat un progetto congiunto di rivitalizzazione e protezione dalle piene. L’accesso all’acqua è stato agevolato grazie a sponde più pianeggianti, dove anche la natura può riguadagnare terreno. (Foto: Pierre Marmy/ Patrimonio svizzero)

Riqualificazione del Letten (2003-2006): e ripristino del lido fluviale Oberer Letten (2011-2012) L’ex area ferroviaria, tristemente nota per la scena aperta di spaccio e consumo di droghe tra il 1993 e il 1995, è stata trasformata in uno spazio verde pubblico con accesso alla Limmat. (Foto: Pierre Marmy/ Patrimonio svizzero)

Schanzengraben (1982): La realizzazione di un’infrastruttura pedonale di 1,5 chilometri lungo il fossato, parte dell’antico sistema difensivo della città, è stata un’impresa pionieristica in Svizzera: con questo progetto si è dimostrato che un canale a lungo trascurato nel centro cittadino poteva diventare un’oasi verde per l’uomo e la natura. (Foto: Pierre Marmy/ Patrimonio svizzero)

Patrimonio svizzero premia le autorità cittadine e cantonali zurighesi per la gestione comune delle rive fluviali e lacuali della città di Zurigo. La cooperazione esemplare tra gli enti garantisce l’esistenza di spazi di qualità fruibili dall’uomo e dalla natura.

Le rive del Lago di Zurigo, della Limmat e della Sihl sono apprezzati luoghi di svago e ristoro dove la popolazione si reca per passeggiare, fare picnic, nuotare e praticare sport. Gli argini offrono inoltre un prezioso habitat per la fauna e la flora, contribuendo così alla biodiversità. Oltre a questo, vengono impiegati per proteggere le aree edificate dalle esondazioni.  

Nel principale centro urbano svizzero si è capito molto presto che affinché un progetto abbia successo, non bisogna contrapporre gli interessi degli uni a quelli degli altri, bensì trovare soluzioni innovative che soddisfino al meglio l’insieme delle esigenze.  

Con i loro interventi, la Città e il Cantone di Zurigo non si preoccupano semplicemente di offrire paesaggi da cartolina intorno al lago e lungo i corsi d’acqua. Numerosi progetti a favore degli abitanti e della natura hanno nel corso del tempo messo in valore la Sihl e la Limmat. Oggi questi spazi non solo accolgono i bagnanti e gli sportivi, ma vengono occupati anche da animali come i castori e i martin pescatori, a dimostrazione della riuscita degli sforzi congiunti degli enti comunali e cantonali.    

Per informazioni e domande
Patrimonio svizzero: Patrick Schoeck, 079 758 50 60, patrick.schoeck(at)heimatschutz.ch
Città di Zurigo: Ingo Golz, vicedirettore Spazi verdi Città di Zurigo, 044 412 26 82
Cantone Zurigo: Matthias Oplatka, Ufficio gestione rifiuti, acqua, energia e aria, 043 259 32 11

Cerimonia di premiazione il 22 agosto 2020
Siete cordialmente invitati alla cerimonia di consegna del Premio Schulthess per i giardini, che si terrà il 22 agosto alle 16.00. Dettagli e programma sono riportati nell’invito allegato. Vi rendiamo attenti che i posti sono limitati.    

Pubblicazione di accompagnamento al Premio Schulthess 2020
La pubblicazione relativa al Premio Schulthess di quest’anno, ricca di informazioni e illustrazioni, può essere ordinata al sito www.heimatschutz.ch/shop (prezzo pieno CHF 10.-, per i membri di Patrimonio svizzero CHF 5.-).    

Il Premio Schulthess per i giardini
Patrimonio svizzero conferisce il Premio Schulthess dal 1998 per ricompensare prestazioni eccezionali nell’ambito della cultura dei giardini. Possono essere premiati la cura e la manutenzione di giardini e parchi storici, come pure la realizzazione di spazi verdi contemporanei di grande qualità.  Il premio è dotato di 25'000.-, messi generosamente a disposizione dai coniugi Georg e Marianne von Schulthess-Schweizer di Rheinfelden.  

 

 

Maggiori informazioni

Trovate maggiori informazioni su Patrimonio svizzero nelle pagine in tedesco e francese del sito:  

 

> deutsch

> français